I Naviganti tornano a Rebibbia

Continua la collaborazione tra la cooperativa di Cassino e il braccio di massima sicurezza di Rebibbia Nuovo complesso

 

Uno spettacolo che promuove l’incontro tra genitori detenuti e figli. Un progetto che permette ad un gruppo di detenuti del “Braccio di massima sicurezza” del carcere di Rebibbia nuovo complesso, di riflettere sulla propria condizione di padre attraverso il gioco in incontri semi strutturati con le famiglie a cadenza mensile nel teatro del carcere. Lo spettacolo si terrà il 13 gennaio.

“Se è vero che famiglia non è uno spazio fisico ma un luogo dell’anima, allora è anche vero che questo luogo non può essere arginato in un confine, né ristretto in una cella. La detenzione recinta il corpo, ma non può negare gli affetti, ed è negli affetti che l’individuo recluso in carcere mantiene un filo sottile ma forte che lo lega alla società esterna.
Un filo che si fa ancora più spesso quando unisce tra loro padri e figli, madri e figli, soggetti diversi di un unico universo. È per queste ragioni che in molti istituti penitenziari italiani si moltiplicano le iniziative per favorire l’affettività familiare e fare in modo che l’incontro tra genitori e figli non si esaurisca nella pratica del colloquio, ma sia un momento diverso, di fuga – spirituale – dal luogo della detenzione e di riunione in uno spazio “altro”, appunto quello dove vengono serbati gli affetti più cari.”
Questo è quanto affermano gli ideatori del progetto Carmine Mernini e la dott.ssa Simona Di Mambro della Cooperativa sociale I Naviganti onlus.

Il progetto va ormai avanti da circa quattro anni, con ottimi risultati, con il sostegno della direzione del carcere e il forte supporto del Garante dei detenuti della Regione Lazio dott. Angiolo Marroni. Ma soprattutto grazie alla volontà di un gruppo di detenuti che ha formato un’associazione che spesso chiama i ragazzi della cooperativa e del settore di animazione Il Bianconiglio per organizzare eventi.

Articolo La Provincia quotidiano

Articolo ciociaria Oggi

 

 


Rispondi


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi